La nostra India
Condividi su
Share on TwitterShare via email
Stampa

La nostra India

“Il paese delle cose incredibili che si guardano tre volte stropicciandosi gli occhi e credendo di aver avuto le traveggole” P. Pasolini – L’Odore dell’India

La nostra india: un paese che amiamo profondamente e del quale vogliamo farvi innamorare.Il perenne contrasto tra storia e modernità, che non stride, ma si amalgama e stempera in una miscela di colori, profumi di spezie e donne avvolte in preziose stoffe sgargianti; templi che svettano tra i palazzi dagli intonaci rossi e bianchi; un caleidoscopio di religioni che convivono tra le loro diverse architetture, rapiscono il viaggiatore saturandone tutti i sensi.

L’india rimane nella pelle, accoccolata dietro le palpebre, attaccata coi suoi mille profumi alle narici. Per questo l’amiamo: chi vede l’India una volta non può fare a meno di tornarci. Nei nostri numerosi viaggi abbiamo imparato a conoscere questo meraviglioso paese e le sue genti per potervi suggerire i migliori programmi adattandoli alle vostre esigenze.

Un paese tanto vasto, un mosaico culturale così affascinante e complesso offre infinite possibilità in grado di soddisfare a pieno qualsiasi viaggiatore.

Dalla suggestiva catena dell’Himalaya, alle spiagge tropicali, ai giardini verde intenso del tè, fino alle scoperta delle bellezze artistiche e architettoniche di antiche città, talvolta sfiorate da una crescente modernità che incalza i monumenti.

Le nostre proposte vogliono essere un suggerimento, una scintilla che accenda in voi il desiderio di partire, di lasciarvi lo stress della vita occidentale alle spalle e godervi una pausa in un luogo fuori dal tempo. La nostra “India à la carte” vi permette di scegliere tra i nostri suggerimenti e combinarli nel modo che più vi stimola. Sarà un piacere guidarvi nella creazione del vostro personale ed esclusivo viaggio nell’indimenticabile India.

Classificare l’India attraverso una schematizzazione delle sue potenzialità? Noi non ci riusciamo proprio… Per questo proviamo a darvi di seguito alcuni spunti, forse senza un evidente logica, ma una volta conosciuto il paese capirete…

L’India dei sensi, uno stimolo fisico e spirituale con i migliori trattamenti ayurvedici, pratiche yoga e paesaggi incredibili. Ritrovare l’armonia perduta e l’equilibrio in un’esclusiva spa ai piedi dell’Himalaya (Ananda) con programmi personalizzati.

Un’ immersione nella natura dell’India, alla scoperta di un fantastico e variegato ecosistema. Si può scegliere tra il lusso attento all’ambiente dell’homestay Mary Budden estate (Binsar), per un contatto diretto con la natura e con gli abitanti del luogo. Un’esperienza autentica e intensa. Oppure lasciarsi guidare attraverso i percorsi del minitour classico nel sud del paese alla scoperta di lussureggianti parchi naturali, dei paesaggi selvaggi del Western Ghats, del maestoso spettacolo delle backwaters. La natura ma anche la cultura testimoniata da antichi templi, tradizioni millenarie, avvolte dai profumi delle spezie. Un viaggio ricco ma confortevole, con la possibilità di usufruire di trattamenti ayurvedici.

La cultura Indiana attraverso le testimonianze storiche, artistiche e antropologiche proposte nell’itinerario Classico Rajastan, alla scoperta dei regni Rajput e Moghul; ma non solo: un viaggio alla scoperta del filo diretto con le radici più antiche dell’India dravidica nella terra degli dei. Uno sguardo attento alle testimonianze culturali del Karnataka di ceppo linguistico dravidico, senza trascurare l’aspetto naturalistico della wilderness nell’estremo sud dello stato.

L’India esclusiva, i fasti ed il lusso di alcuni hotel come gli Oberoy. Un viaggio da sogno, immersi in un lusso d’altri tempi, per chi desidera un’esperienza indimenticabile, nell’India settentrionale.

Condividi su
Share on TwitterShare via email
Stampa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>