Perù – Overland e trekking attraverso le Ande

La regione degli altopiani centrali è rimasta a lungo isolata dal resto del Perù. La sua complessa orografia e le difficoltà sociali, che poi diedero vita al movimento Sendero Luminoso, ne impedirono per anni l’accesso. Ancora oggi perciò la sensazionale bellezza di vallate, altopiani, lagune e montagne fa da palcoscenico ad un paese autentico, distante dalle grandi folle turistiche e orgoglioso della propria tradizione.

I primi giorni ci sposteremo in fuoristrada tra decine di salti che formano laghetti colorati dalle forme bizzarre. Un ambiente naturale davvero da sogno. Superato il passo Chonta raggiungeremo la remota regione dei laghi di Castrovirreyna, una delle zone meno antropizzate del Perù. Ad Ayacucho faremo il nostro primo contatto con la cultura pre-incaica di Huari che fiorì in quest’area tra il 450 e il 900 d.C. rendendosi protagonista della più grande espansione religiosa, politica e militare precedente la fondazione dell’impero Inca.

Percorreremo quindi parte della strada che fece Pizarro alla volta di Cusco, uno dei territori più elevati del Perù con una media di 4.000/4.500 m s.l.m. Riscendendo nella valle dell’Apurimac raggiungeremo il paese di Mollepata. Da qui avrà inizio il Salkantay Trek, il percorso che in cinque giorni ci condurrà alla città perduta degli Inca, Machu Picchu, attraverso la Cordillera Vilcabamba. Per vivere quest’esperienza di trekking a diretto contatto con l’ambiente naturale abbiamo deciso di pernottare in tenda: assistiti dal professionale staff locale non dovremo far altro che assorbire il fascino di questo territorio unico.

Lungo il tragitto saremo accompagnati dalla vertiginosa parete del Salkantay, da enormi seracchi sospesi nel vuoto e da ben nove ecosistemi che variano a seconda dell’altitudine in cui ci si muove. Un vero e proprio bosco tropicale ci attenderà prima di Aguas Calientes. Lo attraverseremo seguendo un antico cammino Inca – meno famoso ma sicuramente più esclusivo ed affascinante del Inca Trail – fino a raggiungere il posto tappa di Llactapata. Da qui avremo una prima sensazionale vista della cittadella perduta degli Incas. Machu Picchu, da una prospettiva assolutamente insolita e sconosciuta ai più: non è uno scenario che si scorda facilmente!

Con l’altopiano di Chinchero e le salinas di Maras – dove un versante della montagna è stato interamente ricamato con più di 6.000 vasche per l’evaporazione dell’acqua – raggiungeremo la nostra ultima tappa: Cusco. La visita dei templi di Tambo Machay e Quenco, dell’antico posto tappa di Puca Pucara e della maestosa fortezza di Sacshuayaman ci permetterà di fare un ultimo tuffo nella storia di questo incredibile Paese.


Condividi su
Share on TwitterShare via email
 




   Separatore viaggio Scarica il programma in PDF Separatore
Chiama per il tuo viaggio personalizzato +39.06.68301655
La scheda
  •  Giorni 16
  • Quota a partire da € 3.390
  • Periodo ideale: Aprile – Novembre
  • Scarica il Programma Dettagliato:
Highlights
  • Esclusivo viaggio overland e trekking attraverso le Ande peruviane. Unico, originale, intenso, lontano dalle folle: un’esperienza per la vita!
  • Il “Salkantay Trekking” a Machu Picchu, cinque giorni attraverso la Cordillera Vilcabamba
  • Sperdute comunità di genti quechua della regione Ayacucho, Huancavelica e Apurimac
  • L’intatta regione degli altopiani centrali, a lungo rimasta isolata come territorio controllato da Sendero Luminoso
  • I grandiosi paesaggi della Cordigliera Andina: le lagune di Cañete, i laghi di Castrovirreyna, l’altopiano di Chinchero e le vallate della regione dell’Apurimac; la valle del fiume Pampas, le cime innevate della catena di Vilcabamba – il Salkantay e l’Umantay – e la “ceja de selva”
  • I più importanti siti delle civiltà Inca e pre-incaiche del Perù: i resti della città Huari nei pressi di Ayacucho, l’oracolo Inca di Sawite, la cittadella di Machu Picchu, Sacsayuhaman e la fortezza di Ollantaytambo

Assicurazioni