Venezuela – Trekking a Roraima e Los Roques

Roraima è il più famoso dei numerosi tepui che danno forma al labirinto di valli, torrenti, profonde gole ed altipiani della regione della Gran Sabana nel sud del Venezuela. La sua cima, al termine di pareti alte più di 400 metri, si estende per 50 kmq al confine di tre stati: Venezuela, Brasile e Guyana. Fin da prima dell’arrivo degli esploratori europei Roraima è stato al centro delle leggende e dei miti degli indigeni: esso sarebbe stato la madre di tutte le acque, la fonte originaria della vita. Alto quasi 2.800m, sulla sua cima si è imposto un ecosistema unico al mondo: il lungo isolamento infatti ha favorito lo sviluppo di specie endemiche. Il suolo è formato in massima parte da pietra arenaria che non consente alle piante di attecchire e, dato che piove quasi ogni giorno dell’anno, l’acqua – che forma in alcuni punti le cascate più alte del mondo – dilava il nutrimento necessario. Perciò in questo habitat alcune essenze si sono trasformate in diversi tipi di piante carnivore. Tra gli animali più curiosi che vi si possono incontrare ci sono delle minuscole rane nere che, per sfuggire ai predatori, non saltano ma si spostano trasformandosi in palle che rotolano.

Sulla vetta il paesaggio ha un aspetto lunare, disseminato di statue naturali scolpite dal vento in una roccia molto scura. Vi si trovano la “Valle dei cristalli”, un’area completamente ricoperta di quarzi; “El Labirinto”, una zona ampia centinaia di metri quadrati dove la roccia è stata scavata dal vento in enormi cubi. Questo ambiente selvaggio ed estremamente originale fu d’ispirazione ad Arthur Conan Doyle per scrivere il romanzo “Il mondo perduto” – da cui è stato poi tratto il famoso film “Jurassik Park”.

Il nostro trekking inizierà da Santa Elena de Uairén, un villaggio a 15 km dal confine con il Brasile. Seguiremo le tracce dei primi esploratori europei salendo alla cima di uno dei più grandi tepuy della regione. Esploreremo l’esteso plateau sommitale, ammirando fauna e flora endemiche oltre ovviamente al fantastico panorama sulla Gran Sabana.

Dall’interno del Venezuela ci sposteremo nell’arcipelago delle Los Roques dove la nostra vacanza vivrà un finale rilassante ma allo stesso tempo entusiasmante. Uno dei più bei mari dei Caraibi. Il Parco Nazionale de Los Roques è una gigantesca barriera corallina di 12 miglia che sfiora la superficie dell’acqua color turchese e smeraldo. È formato da 50 isole con spiagge bianche, la maggior parte delle quali disabitate. Noi alloggeremo sulla Gran Roque, in un villaggio di 800 persone, l’unica dove si possono trovare delle Posadas. Da qui ci sposteremo a bordo di piccoli motoscafi per esplorare l’arcipelago sia sopra che sotto la superficie dell’acqua.


Condividi su
Share on TwitterShare via email
 




   Separatore viaggio Scarica il programma in PDF Separatore
Chiama per il tuo viaggio personalizzato +39.06.68301655
La scheda
  • Giorni 15
  • Quota a partire da € 3.115
  • Periodo ideale: tutto l’anno
  • Scarica il Programma Dettagliato:
Highlights
  • La Gran Sabana, l’antico altipiano evoluto in millenni di erosione in un labirinto di vallate e picchi rocciosi
  • Trekking dalla giungla di fondovalle al paesaggio lunare dell’altopiano del Roraima
  • Emozionante esplorazione dell’ecosistema unico della cima del tepuy Roraima
  • Le spiagge bianche e la barriera corallina del paradiso caraibico delle Los Roques

Assicurazioni