Alaska – Grizzly Camp

Il Katmai Nation Park, un habitat ricchissimo e originale: immensi laghi riflettono le cime innevate dei vulcani o il bianco accecante dei ghiacciai; torrenti, fiumi e piccoli corsi d’acqua tagliano la tundra cercando di raggiungere la costa frastagliata dell’Alaska. Nei decenni i confini dell’area protetta si sono quindi ampliati raggiungendo nel 1980 i 19.000 km² di Riserva e Parco Nazionale.

Molto presto la numerosissima presenza di orsi bruni nell’area divenne uno dei principali motivi di attrazione per naturalisti, biologi e semplici visitatori. La naturale potenza espressa dal più grande predatore di terra del Nord America – riflessa nell’intensità di un ambiente rude, non addomesticato – si esprime qui, nel Katmai, senza mediazioni.

Vogliamo condividere questo viaggio andando oltre una superficiale visita giornaliera per avvicinarci all’essenza del territorio. Raggiunta l’area del Fun Lake con un divertente trasferimento in idrovolante, posizioneremo il nostro campo da dove, per cinque giorni, ci muoveremo tra ruscelli e boschi per esplorare i monti del Katmai, fotografare o semplicemente goderci il silenzio e la solitudine dell’Alaska.

Ovviamente i protagonisti di questo spettacolo rimarranno gli enormi grizzlies e la ricchissima fauna selvatica che abita il territorio: alci, caribù, volpi rosse, lupi, linci, marmotte, porcospini e centinaia di altre specie. In estate poi, durante il periodo della migrazione dei salmoni, non e’ difficile incontrare gli orsi appostati sulle cascate o sulle rive dei fiumi intenti a pescare, ad accumulare il grasso per l’inverno o sfamare i propri cuccioli: un’ottima opportunità per osservarli nel loro ambiente naturale.

Affinché ciò avvenga con un approccio consapevole e sicuro sarà rivolta una grande attenzione al fondamentale principio condiviso del “Leave no Traces”, ossia d evitare di lasciar traccia del nostro passaggio, permettendo a chi viene dopo di noi di ritrovare un ambiente intatto. A supervisione del territorio saranno sempre presenti i rangers, fondamentali per il mantenimento di un rapporto ideale tra animali e uomini. Ciò assicurerà un atteggiamento estremamente rispettoso della wilderness locale da parte dei visitatori e, contemporaneamente, l’abbattimento quasi totale dei potenziali pericoli insiti nel condividere un habitat selvaggio. E’ grazie a questa estrema attenzione che gli orsi del Katmai non temono l’uomo e non sono interessati alla loro presenza: permettono quindi di essere avvicinati e fotografati molto più facilmente che in altri parchi. Inutile aggiungere che non è facilmente descrivibile l’emozione di trovarsi a quattrocchi con questi maestosi predatori.

 


Condividi su
Share on TwitterShare via email
 




   Separatore viaggio Scarica il programma in PDF Separatore
Chiama per il tuo viaggio personalizzato +39.06.68301655
La scheda
  • Giorni 10
  • Quota a partire da € 4.420
  • Scarica il Programma Dettagliato:
Highlights
  • A contatto con i grandi Grizzly: un’esperienza  da provare almeno una volta nella vita
  • La più spettacolare, remota e selvaggia area dell’Alaska sud-orientale: il Katmai National Park
  • Assieme a Ranger esperti, in totale sicurezza, per osservare e fotografare i grizzly nel loro ambiente naturale
  • Escursioni nella tundra intorno al campo con la possibilità di incontrare lupi, alci e caribù
  • La pesca alle trote arcobaleno e al salmone lungo i torrenti

 

 


Assicurazioni