India – Binsar Reserve: placidi sentieri, wildlife e cultura locale

Una dimora senza tempo, incastonata fra le colline del Kumaon, a nord di Almora, tra i fiori selvatici e le alte querce. Un’oasi di immagini pittoresche da cui lasciarsi incantare, gli occhi socchiusi a scrutare l’orizzonte verso le sacre cime dell’Himalaya.

Il lusso di un romantico cottage dalle pareti in pietra, dove ogni stanza è resa accogliente da un caminetto acceso e un comodo sofà, bianche lenzuola e soffici cuscini sono pronti a fornire ristoro, e i moderni bagni desiderano regalare momenti di puro relax.

Sorseggiare un masala chai al fresco del portico, lasciando che la stanchezza della vita urbana svanisca nell’aria limpida del Binsar, guardando il cielo tingersi di arancio e il sole affondare nel verde delle colline.

Questa è la Mary Budden Estate, nella sorprendente vegetazione del Binsar Wildlife Sanctuary. Alla fine dell‘800, Miss Mary Budden ereditò dal padre questa proprietà con il compito di amministrarvi una missione caritatevole. Un secolo più tardi, Ashwani e Serena Chopra rilevarono questo patrimonio di memorie, accoglienza, fascino e benessere per trasformarlo in una Luxury Homestay.

Una location privilegiata per scoprire la complessità della flora e della fauna nel cuore di questa incredibile riserva naturale. La fitta foresta che si apre per rivelarsi in tutto il suo splendore, mentre si presentano uno ad uno i suoi abitanti: ora un cervo, ora un cinghiale, l’orso tibetano o il leopardo delle nevi. Oltre 200 specie di uccelli. Un paradiso per il bird watching.

Tranquille giornate trascorrono tra una gita a piedi e un’escursione a cavallo, alla scoperta dei paesaggi pre-himalayani, delle comunità locali, dei templi e dei villaggi tradizionali, respirando il fascino tipicamente indiano di questi luoghi.

Sentieri poco battuti, lontano dai percorsi riservati al turismo di massa. Lo si legge negli sguardi della gente, nei ritmi dei tranquilli villaggi, in un silenzio atavico che resterà per sempre impresso nei ricordi.

Il Binsar può far toccare davvero il cielo con un dito. Dallo Zero Point, il punto più alto della riserva, si gode di una visione grandangolare della catena himalayana e dei suoi alti picchi. Non importa quanto lontano possa arrivare lo sguardo, tutto ciò che si scorge sono cime bianco incandescente e giallo zafferano.

Ci si scopre piccoli, ma il cuore diventa più grande, improvvisamente calati in uno stato d’animo calmo e pieno di felicità, come dopo una profonda meditazione.


Condividi su
Share on TwitterShare via email
 




   Separatore viaggio Scarica il programma in PDF Separatore
Chiama per il tuo viaggio personalizzato +39.06.68301655
La scheda
  • 9 Giorni
  • Quota a partire da € 1.360
  • Periodo ideale: Settembre – Giugno
  • Scarica il Programma Dettagliato:
Highlights
  • Lo spettacolo della natura e degli animali nell’ambiente salvaguardato del Binsar Wildlife Sanctuary
  • Lusso e contemplazione nel romantico Mary Budden Estate
  • Lontano dal turismo di massa: piccole comunità, villaggi tradizionali, respirando il fascino tipicamente indiano di questi luoghi
  • Zero Point: toccare il cielo con un dito da uno dei più affascinanti “balconi” sull’Himalaya
  • La città più antica del mondo: il fascino irresistibile di Delhi.

 

 

 


Assicurazioni