India – Isole Andamane: l’arcipelago di smeraldo

Briciole di terra gettate sull’oceano.

A sud del Golfo del Bengala, a mille e trecento chilometri dalle coste indiane, c’è una striscia di oltre 500 isole: l’Arcipelago delle Andamane.

Nelle antiche mappe, le Andamane erano rappresentate come isole abitate da indigeni con teste di cane e circondate da un oceano tempestoso che gli indiani chiamavano Kalapani, Acque Nere, e popolato da serpenti marini. È certo che quelle cartine furono disegnate dalla mano di qualche astuto viaggiatore che, conscio di essersi imbattuto in luoghi d’ineguagliabile bellezza, non voleva condividere con altri un simile tesoro.

Forse è anche grazie a lui che un tale paradiso tropicale ha saputo scansare tanto miracolosamente quanto ostinatamente l’onda del turismo di massa e le sue inevitabili conseguenze. Questo luogo delicatissimo ha felicemente raggiunto il perfetto equilibrio tra il necessario sviluppo e la salvaguardia di un ambiente di antichissima e fragile purezza.

Isole remote, immerse in un contesto di natura selvaggia e splendida, dove luccicanti sagome argentate di pesci volanti si stagliano nel blu del mare e nel blu del cielo.

Dove la giungla incontaminata è solcata da fiumi e costellata di villaggi che sembrano essere rimasti all’Età della Pietra, abitati da cordiali e sereni discendenti di coloni giunti da diverse parti del Sud-est asiatico.

Isole dove le spiagge di un bianco immacolato sono ancora lingue di sabbia silenziose che si colorano di luce rosso porpora al tramonto.

Havelock è una delle isole più grandi dell’arcipelago. È il tipo di posto dove si può trascorrere tutta la vita protetti solo da una capanna di bambù e, pedalando in bicicletta attraverso le sue colline, scoprirsi ogni volta in soggezione di fronte allo spettacolo della natura.

Qui, la rivista Time ha definito Radhanagar Beach e Elephant Beach le migliori spiagge dell’Asia. Location ideali per diving e snorkeling: sotto lo specchio d’acqua cristallina, un ecosistema intatto e una delle più grandi varietà di coralli, flora e fauna sottomarine. Fuori dall’acqua, una natura ancora inviolata riserva altre mille sorprese. Tra i grovigli di mangrovie o nelle paludi litoranee, vivono scimmie, tartarughe, coccodrilli e diverse specie di serpenti. Si affacciano dall’alto oltre 270 specie di uccelli.

Una meta per viaggiatori rispettosi e accorti, per chi ha a cuore la sostenibilità ambientale, per chi crede nel viaggio come esperienza sostanziale e profonda.

Osservando le onde smeraldo striate dal sale e i delfini che saltano davanti alle rive, comprenderete di avere scoperto una dimensione nuova e affascinante dell’India.


Condividi su
Share on TwitterShare via email
 




   Separatore viaggio Scarica il programma in PDF Separatore
Chiama per il tuo viaggio personalizzato +39.06.68301655
La scheda
  • 14 Giorni
  • Quota a partire da € 2.060
  • Periodo ideale: settembre – maggio
  • Scarica il Programma Dettagliato:
Highlights
  • Dolce far nulla sulle spiagge tropicali di Havelock Island
  • Chilometri di spiagge incontaminate fuori dal turismo di massa
  • L’atmosfera curata ma informale del Barefoot Ecolodge
  • Snorkelling e diving in bianchi fondali popolati di pesci
  • Un crogiolo di culture e popoli indiani, nella piccola e cosmopolita Port Blair

Assicurazioni