India – Viaggio di gruppo in Ladakh per l’Hemis Festival

Partenza di gruppo con accompagnatore in Italiano: 28 Giugno 2017

 

Padmasambhava nacque nel VIII secolo da un loto fiorito nel lago Dhanakosha (formatosi dalle lacrime del padre); adottato e allevato dal re Indrabhuti dell’Uḍḍiyana, lasciò il palazzo per dedicarsi al Buddhismo Vajrayana e divenne monaco. Giunto nel regno di Saor sposò, nonostante fosse monaco, la principessa Mandarava. Così inizia la vita che lo portò a diventare Guru Rinpoche, il “Prezioso Maestro” venerato dalla scuola Nyingmapa come secondo Buddha. Un’affascinante biografia, talmente arricchita di miti e leggende che è ovviamente difficile distinguere gli elementi storici da quelli mitologici.

Ed è proprio questa vita, fatta di battaglie contro i demoni, estasi mistiche e insegnamenti, che viene messa in scena attraverso le danze tradizionali (le “chham”) a cui assisteremo durante il Festival di Hemis. Un complesso figurativo rappresentato dalle maschere che ondeggiano al ritmo di corni, tamburi e cembali intorno al palo sacro che segna il centro dello spazio. Le cerimonie iniziano con un rituale del mattino in cima al Gompa, dove viene cerimoniosamente esposto il ritratto di “Dadmokarpo” o “Rygyalsras Rimpoche”, una enorme Thangka dalle origini antichissime che viene srotolata per l0intera lunghezza a coprire una delle facciate del monastero.

È un’occasione estremamente importante per i fedeli della regione che fin dalle prime ore del giorno raggiungono il monastero. Assisteremo a questa battaglia simbolica tra il bene e il male, scoprendo sia il lato più “istituzionale” (che si svolge tra le mura del gompa) sia quello più “popolare” della festa ricca di prodotti e costumi locali al suo esterno.

Il carattere intenso del Ladakh, con la sua luce, i panorami sul West Himalaya e i monasteri arroccati che gli valgono l’appellativo di Piccolo Tibet, sarà la cornice perfetta a questo viaggio-esperienza.

 

ITINERARIO DETTAGLIATO DEL VIAGGIO IN INDIA ALL’HEMIS FESTIVAL IN LADAKH

Giorno 1 – Partenza dall’Italia con volo di linea per Delhi

Giorno 2 – Atterrati a Delhi, accoglienza in aeroporto e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio, visita di Old Delhi: il Jama Mashid, la grande moschea del venerdì, interamente costruita in arenaria rossa e marmo bianco, che nei raduni religiosi può contenere fino a diecimila fedeli; il Red Fort, costruito nel XVII secolo dall’imperatore Shan Jahanan prima di trasferire la capitale del regno ad Agra; il Raj Ghat, luogo per la cremazione delle personalità indiane, nel quale è stato cremato il Mahatma Ghandi. Durante il pomeriggio sarà anche effettuato un giro in risciò nel Khari Baoli, il più grande bazaar della città, suddiviso in specifiche aree a seconda delle merci vendute. Sosta presso lo Spice Market per iniziare a scoprire la cultura delle spezie così presente nel paese. Al termine, rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

Giorno 3 – Presto al mattino, trasferimento in aeroporto in coincidenza con il volo per Leh, la principale città del Ladakh, situata lungo la valle del Fiume Indo. All’arrivo, trasferimento in hotel e resto della giornata a disposizione per rilassarsi ed iniziare ad acclimatarsi alla quota. Cena in hotel.

Giorno 4 – Dopo la prima colazione in hotel, intera giornata per visitare l’area intorno a Leh: Il palazzo di Shey, capitale estiva dei regnanti del Ladakh fin dalla sua fondazione nel 1655, con l’imponente stauta del Shakyamuni Buddha alta 12 metri; Thiksey [XV sec.] appartenente all’ordine Gelugpa che nel complesso ricorda il Potala di Lhasa in miniatura e lo Stok Gompa, fondato dal lama Lhawang Lotus nel 1300, per diversi secoli residenza reale ladakha, famoso per la preziosa raccolta di antichi manoscritti tra cui la versione integrale dei 108 volumi con gli insegnamenti Buddisti (Kandshur). Rientro a Leh nel pomeriggio, cena in hotel e pernottamento.

Giorno 5 – Presto al mattino, inizio del trasferimento lungo la valle dell’Indo fino a raggiungere in breve il celebre Monastero di Spituk, principale complesso dell’ordine Gelugpa, risalente al XV sec.olo, arroccato su una collina a dominare il villaggio sottostante. A seguire si proseguirà verso il Gompa di Likir risalente all’anno mille e famoso per la collezione di immagini sacre oltre che per il Centro di Studi Buddisti che ospita circa 120 monaci. Un breve trasferimento ci porterà quindi ad Alchi che, nonostante lo stato di conservazione non perfetto, ci stupirà con le sue pitture murali uniche al mondo e le imponenti statue raffiguranti le tre principali raffigurazioni del Bodhisattva. Al termine della visita, proseguimento verso il piccolo villaggio di Namra, sistemazione e pranzo in hotel. Il pomeriggio sarà invece dedicato alla scoperta del Monastero di Lamayuru, conosciuto per l’antica biblioteca contenente alcuni preziosi manoscritti e per essere la sede di una delle più importanti scuole monastiche della regione. In serata, rientro a Namra per la cena e il pernottamento.

Giorno 6 – Dopo la prima colazione, inizio del trasferimento a Leh. Sistemazione e pranzo in hotel. Il pomeriggio sarà invece dedicato ad una prima introduzione del famoso ed affascinante Monastero di Hemis in una ricorrenza tanto speciale, il Festival dedicato al Guru Rinpoche, famoso e venerato maestro che per primo portò il Buddismo in Tibet. Incastonato in una piccola valle laterale del fiume Indo e circondato da panorami spettacolari, Hemis è il più grande e più importante monastero del Ladakh. Come quartier generale dell’ordine Drukpa amministra tutti i monasteri della regione e il suo benessere è evidente dalle numerose statue ricoperte in oro, dagli stupa decorati con pietre preziose e dagli antichi e preziosissimi Thanka. Nel pomeriggio si avranno quindi alcune ore a disposizione scoprire il monastero durante i preparativi per la giornata più importante del festival. Rientro a Leh in serata per la cena in hotel e il pernottamento.

Giorno 7 - Presto in mattinata si lascerà Leh per fare ritorno al monastero di Hemis dove si spenderà l’intera giornata assistendo ad uno degli eventi culturali e religiosi più affascinanti e importanti per il Buddismo Tibetano. Le celebrazioni della nascita di Padma Sambhava (Guru Rimpoche) raggiungono oggi l’apice, con le danze delle maschere che si sviluppano al suono di tamburi, cembali e trombe. Uno spettacolo affascinante che richiama moltissimi monaci e abitanti della regione formando un mosaico culturale unico. Durante il Festival viene anche esposta in via straordinaria l’enorme e bellissima Tangka in seta raffigurante il Grande Maestro che viene solitamente srotolata dal tetto del monastero a raggiungere il terreno (l’esposizione della Tangka potrebbe non avvenire in caso di particolari condizioni atmosferiche al fine di proteggere il prezioso oggetto). In serata rientro a Leh per la cena e il pernottamento.

Giorno 8 – Presto al mattino, inizio del trasferimento verso la Nubra Valley, una larga valle situata lungo il vicino confine con la Cina, un luogo particolarmente interessante per i bellissimi panorami e per la profonda cultura locale da sempre legata al Buddismo Tibetano. Il percorso inizia con una ripida strada a tornanti per raggiungere il Khardungla Pass, uno dei passi carrozzabili più alti al mondo con i sui 5359m di quota. Superato il passo e dopo le fotografie di “rito”, la strada prosegue tra pascoli d’alta quota, ripide montagne che si gettano nelle profonde valli con altissime pareti di detriti, piccole fattorie e villaggi lontani dai classici percorsi turistici. Proseguendo, la strada ridiscende lungo strette gole fino a raggiungere la valle del fiume Nubra, con alcuni piccoli e interessanti villaggi e una regione di dune sabbiose che ricordano in piccola scala i deserti dell’Asia Centrale. Arrivo e sistemazione in hotel, composto da semplici ma confortevoli cottage con servizi privati, la migliore soluzione della zona. Nel pomeriggio visita del vicino villaggio di Hunder con il suo piccolo monastero e le rovine di un antico forte, nei secoli passati baluardo contro le invasioni provenienti dagli altipiani tibetani e dalle regioni dell’Asia Centrale. Sarà anche possibile effettuare un’escursione a dorso dei tipici Cammelli Batriani tra le dune di sabbia. Rientro al campo in serata per la cena e il pernottamento.

Giorno 9 – Dopo la prima colazione al campo, passeggiata nei dintorni del villaggio di Hunder per scoprire gli aspetti della vita rurale della regione, caratterizzata dallo scandire delle stagioni rese estreme dall’altitudine e dal particolare microclima della valle. Al termine, breve trasferimento verso il villaggio di Desik per visitare il tipico mercato locale e l’interessante Monastero fondato nel XV secolo dal Lama Sherab Zangpo. Il Gompa, dal quale si ammirano bellissimi panorami sulla valle e sulle montagne circostanti, ad oggi ospita circa 100 monaci appartenenti all’ordine Gelugpa, direttamente dipendenti dal monastero di Thiksey. Nel pomeriggio, al termine di una giornata rilassante alla scoperta del villaggio, rientro al campo per la cena e il pernottamento.

Giorno 10 – La mattinata sarà dedicata alla visita del relativamente moderno (XIX secolo) ma interessante monastero di Samastling. Al termine trasferimento a Leh seguendo la stessa strada effettuata all’andata. All’arrivo nella principale città del Ladakh, sistemazione n hotel e resto del pomeriggio a disposizione per una passeggiata nel Bazaar Locale. Cena in hotel.

Giorno 11 – Trasferimento in aeroporto in coincidenza con il volo per la capitale. All’arrivo, accoglienza in aeroporto e inizio delle visite per scoprire la cosiddetta New Delhi con il Qutub Minar, antica moschea e scuola coranica, che nei secoli ha visto un’interessante commistione tra gli stili Persiani e Hindu. Al termine, un giro panoramico per vedere l’imponente India Gates e gli edifici governativi, pregevoli esempi di architettura vittoriana risalente al periodo dei British Raj. Nel tardo pomeriggio, visita del Tempio Sikh (Gurudwara Bangla Sahib) dove sarà possibile assistere ad una delle funzioni serali. Cena in hotel.

Giorno 12 – Prima colazione. Trasferimento in aeroporto in tempo per il volo di rientro in Italia. Arrivo in serata.

 

PER MAGGIORI DETTAGLI E PER L’ELENCO DEGLI HOTEL UTILIZZATI SCARICA L’ITINERARIO DETTAGLIATO


Condividi su
Share on TwitterShare via email
 




   Separatore viaggio Scarica il programma in PDF Separatore
Chiama per il tuo viaggio personalizzato +39.06.68301655
La scheda
  • Partenza: 28 Giugno 2017
  • Quota a persona: € 1.960 - Voli inclusi
  • Accompagnatore dall’Italia (Min. 8 partecipanti)
  • 12 Giorni
  • Pensione Completa
  • Scarica il Programma Dettagliato:
Highlights
  • Partenza di gruppo con partecipazione al Festival di Hemis, uno degli eventi Buddisti più famosi al mondo
  • I bellissimi monasteri di Alchi e Lamayuru, arroccati lungo la Valle dell’Indo
  • La tradizione buddista tibetana in uno dei pochi luoghi al mondo dove è ancora perfettamente conservata
  • Gli incredibili paesaggi e la gente della Nubra Valley
  • Il fascino dei più interessanti gompa del “Piccolo Tibet

Assicurazioni